June 28, 2022

Disinfestazione condominio: normativa e precauzioni

facebook-servicekey
linkedin-servicekey
spotify-servicekey
CONDIVIDI

Disinfestazione condominio: normativa e precauzioni

Nelle politiche di amministrazione condominiale sono comprese tutte quelle attività di intervento volte alla salvaguardia dell’igiene e della sanità del condominio. Se le più classiche operazioni di questo tipo rientrano nella categoria delle pulizie standard, come la rimozione di polvere, residui o sporco generico dagli spazi comuni, determinate circostanze richiedono interventi mirati per prevenire o ristabilire le condizioni igieniche necessarie.

La disinfestazione è un intervento sottoposto in molti comuni a obbligo di esecuzione e va fatta seguendo specifiche normative per l’efficacia dell’intervento e la sicurezza dei luoghi trattati. Vediamo di seguito qual è la normativa di riferimento per la disinfestazione del condominio e alcune precauzioni per prevenire il popolamento dei luoghi condominiali da parte di ospiti non graditi.

Hai già scaricato la nostra guida al Facility Management?
Clicca qui e scopri come migliorare la vita nel tuo ambiente di lavoro

Disinfestazione condominio: tipologie e normativa

La disinfestazione del condominio racchiude al suo interno un’ampia gamma di possibili interventi, specifici per le diverse forme di vita infestante. Fermo restando che le tipologie di intervento possono essere svariate per la risoluzione dello stesso problema, è possibile suddividere gli interventi di disinfestazione condominiale in:

· Derattizzazione, quindi riguardante i ratti

· Deblattizzazione, quando si ha a che fare con un’infestazione di blatte

· Disinfestazione di insetti,  che questi siano striscianti o volanti



La classificazione di cui sopra comporta inevitabilmente strategie di intervento diverse, non solo nella loro applicazione ma anche nella loro periodicità. In ogni modo, il riferimento legislativo per gli obblighi legati agli interventi di disinfestazione del condominio è unico: la responsabilità degli interventi di monitoraggio ed eventuale disinfestazione sono dell’amministratore del condominio e secondo quanto riportato nella legge 25 gennaio 1994, n. 82 ( “Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione”, GU Serie Generale n.27 del 03-02-1994), queste devono essere affidate ad imprese di pulizia certificate per l’esecuzione di tali operazioni.



Non è necessariamente fatto obbligo di interventi di disinfestazione del condominio, ma rientrando le attività di disinfestazione nella categoria di manutenzione ordinaria, è obbligatorio il monitoraggio periodico delle condizioni degli spazi comuni per verificare l’eventuale presenza di specie infestanti. D’altro canto, alcuni interventi di disinfestazione stagionali, come quelli di disinfestazione di insetti nei mesi primaverili/estivi, vengono di norma sempre applicati per prevenire la proliferazione.

Per quanto riguarda l’aspetto normativo, le best practice e i requisiti di riferimento per le imprese di pulizia è senza dubbio la UNI EN16636:2015, “Servizi di gestione e controllo delle infestazioni (pest management)– Requisiti e competenze”. La normativa delinea precisamente quali siano le competenze richieste agli operatori che intervengono per una disinfestazione per garantire affidabilità e sicurezza al servizio reso

Disinfestazione condominio: le precauzioni

Esistono buone abitudini che un’amministrazione condominiale può intraprendere per cercare di limitare al minimo il rischio di proliferazione di insetti o la necessità di intervenire con una derattizzazione:

· Pulizia dei luoghi comuni: è indispensabile mantenere i luoghi condominiali puliti da rifiuti o sostanze organiche che, con il loro accumulo, possono creare l’ambiente perfetto per la proliferazione di animali come ratti

· Controllo dei rifiuti: il problema dei rifiuti spesso va oltre le possibilità di gestione dell’amministrazione condominiale, ma cercare di limitare al minimo il tempo di permanenza di rifiuti organici o indifferenziati nei luoghi condominiali è di fondamentale importanza per la prevenzione di fenomeni di infestazione

· Gestione aree verdi: le aree verdi sono per definizione popolate da animali e piante. La presenza di piante in decomposizione potrebbe attirare animali indesiderati, che a loro volta si possono far veicolo di zecche, pulci o acari, quindi curare periodicamente gli spazi verdi è un ottimo metodo di prevenzione per possibili infestazioni

La disinfestazione del condominio è obbligo di responsabilità dell’amministratore del condominio, che deve affidarsi a imprese di pulizia certificate e qualificate in materia per ristabilire o preservare la salubrità degli ambienti condominiali.

Non perderti
nessuna notizia:

Iscriviti alla nostra newsletter - niente spam lo promettiamo 🤞
Iscrivendoti alla nostra newsletter confermi di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy.
certificazioni-service-key-spa